Paola loves travelling | 5 cose da fare assolutamente a San Francisco
251
post-template-default,single,single-post,postid-251,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_top_fixed,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

5 cose da fare assolutamente a San Francisco

5 cose da fare assolutamente a San Francisco

1 – Tour in bici del Golden Gate fino a Sausalito e ritorno in battello

Attività depennata il nostro primo giorno americano: anche se noleggiare le bici non è affatto economico (84 dollari in due, per l’intera giornata), è un’esperienza assolutamente imperdibile.
Di posti dove noleggiare le bici l’intera zona del Pier 39 (e non solo) è piena, quindi c’è solo solo l’imbarazzo della scelta. Consiglio di acquistare già i biglietti per il ritorno in battello, in modo da evitare la fila a Sausalito; se poi deciderete di rientrare in bici, vi ridaranno indietro i soldi del traghetto.

Percorrendo la pista ciclabile che costeggia la baia (e che in alcuni punti vi metterà alla prova con delle belle salite), il Golden Gate si avvicina sempre di più, fino a essere lì, a portata di mano. Fort Mason, Marina Green, Fort Point: ogni angolazione è buona per scattare foto meravigliose di questo capolavoro di ingegneria civile (Gabri dixit).

Unica pecca, la foschia, che avvolge il ponte per gran parte della giornata, ma questa è una costante alla quale, chi visita San Francisco, deve  suo malgrado abituarsi.

Attraversato il Golden Gate, dopo una decina di minuti di pedalate si arriva alla deliziosa cittadina di Sausalito, piccolo ex villaggio di pescatori pieno di case dalle facciate colorate, di gelaterie, di negozietti artigianali, di aiuole ben curate e di turisti in bici come noi: basta attraversare il ponte che sembra di essere in un altro mondo, anche la foschia si dissolve e il cielo torna a essere limpido e azzurro! Non a caso, Sausalito è conosciuta come la Portofino d’America…

Io e Gabri ci siamo comprati un bel panino e ce lo siamo mangiati su una panchina vista baia, felici come non mai.
E il ritorno? Noi non ce la siamo sentita di farlo in bici, ma magari voi sarete più allenati e instancabili (o forse solo più impavidi) di noi…

2 – Visita al carcere di Alcatraz

Forse un po’ turistica come cosa, ma come non andare ad Alcatraz?

Consiglio di acquistare i biglietti online con largo anticipo sul sito https://www.alcatrazcruises.com/ (è praticamente impossibile improvvisare e provare ad acquistarli al momento) e consiglio anche di prenotare una delle prime visite della mattina, perché l’isola è meno affollata e quindi più bella da visitare.

Il molo di imbarco è il Pier 33: puntualissimi, ci imbarchiamo sul battello e in dieci minuti arriviamo all’isola (anche in questo caso, il consiglio è sempre quello di vestirsi parecchio, perché il vento del primo mattino è micidiale).

La visita ad Alcatraz è molto interessante: sull’isola si può girare autonomamente e rimanere tutto il tempo che si vuole; inoltre, l’audio guida, in italiano e gratuita, è un ottimo strumento per conoscere qualcosa in più sui ritmi che scandivano la vita del carcere, sui detenuti più famosi e sui tentativi di fuga passati alla storia. A questo si aggiunge che, dall’isola, si gode di una vista mozzafiato della città: se il cielo è coperto (e quasi sicuramente lo sarà) e pieno di corvi neri, vista da lontano San Francisco sembra quasi  Gotham City…

3 – Giro in cable care

Il giro in cable car è senza dubbio una delle cose più divertenti da fare a San Francisco; anzi, per quanto mi riguarda, è una delle cose più divertenti che abbia fatto nella mia vita! Con tutti i saliscendi della città sembra di stare sulle montagne russe!

Anche in questo caso, il momento migliore della giornata è la mattina presto, in modo da evitare, così, le lunghe code che si creano sin dalle prime ore: basta dire che alle 9.30, quando ci siamo messi in coda noi, la fila per salire era già piuttosto lunga!

Le linee cable car sono 3:
– linea Powell-Hyde, che ha il capolinea nei pressi di Ghirardelli Square;
– linea Powell-Mason, che ha il capolinea all’angolo tra Bay Street e Taylor Street;
– linea Califronia Street, che termina nel Financial District.

3 Comments
  • Occhio allo Scatto
    Posted at 10:13h, 16 Marzo Rispondi

    Ciao ragazzi a giugno visiteremo questa meravigliosa città, non vediamo l’ora. Ci consigliate un ristorantino dove mangiare qualche piatto tipico?

  • Silvia Novelli
    Posted at 13:21h, 06 Aprile Rispondi

    Sono stata a San Francisco qualche mese fa, è una città bellissima e ho adorato Sausalito!

  • Marina
    Posted at 07:24h, 04 Maggio Rispondi

    Non ho visitato il carcere di alcatraz ma per il resto tutto fatto!! Il giro in cable car non si può perdere!!

Post A Comment